Come affrontare la paura del cambiamento nel lavoro

Come superare le paure e trovare il coraggio di cambiare lavoro e perseguire una carriera soddisfacente e gratificante.

Ti è mai successo di svegliarti la mattina, pensare di dover affrontare un’altra settimana a fare per molte ore al giorno una attività che non ami e provare un senso di insoddisfazione? Non vedi l’ora che arrivi il week end? Ti è capitato di pensare che vorresti proprio cambiare lavoro ma poi non lo fai perché provi un senso di incertezza, come se non sapessi cosa fare?

Gli americani la chiamano FOSO, è la paura di ricominciare, di lasciare alle spalle ciò che conosciamo, anche se non ci piace, per intraprendere una nuova strada. È il senso di incertezza che ci prende quando pensiamo a un cambiamento nella nostra carriera, quando ci troviamo ad affrontare l’ignoto e a metterci in gioco in un nuovo contesto. È quella voce interiore che ci sussurra dubbi e paure, che ci fa immaginare i peggiori scenari, ostacolando la nostra determinazione e minando la nostra fiducia.

La paura di cambiare può manifestarsi in modi diversi per ciascuno di noi. Per alcuni, può essere un leggero senso di disagio quando consideriamo un’opportunità al di fuori del nostro settore di competenza. Per altri, può essere un vero e proprio blocco mentale che impedisce di fare qualsiasi mossa, perfino quando siamo profondamente insoddisfatti del nostro attuale lavoro e siamo sull’orlo del burn-out.

È una paura simile a qualsiasi altra, ha le sue radici nella nostra naturale resistenza al cambiamento. L’essere umano è un essere abitudinario, che tende a cercare sicurezza e stabilità nelle routine consolidate. Il pensiero di lasciare un lavoro che ci rende infelici e nervosi ma che conosciamo, per affrontare l’ignoto, può scatenare una serie di reazioni emotive, tra cui paura, ansia e senso di vulnerabilità.

I primi passi per cambiare carriera o lavoro spaventano sempre, ma è possibile superare i timori e trovare il coraggio di perseguire una carriera più soddisfacente e gratificante. 

Immagine che contiene testo, nuvola, aria aperta, segnaletica

Descrizione generata automaticamente

Alcuni dei passaggi seguenti possono aiutarti:

  1. Rifletti sulle tue motivazioni  

Prima di intraprendere qualsiasi cambiamento, è importante capire quali sono le tue motivazioni più profonde, altrimenti rischi soltanto di saltare da un lavoro all’altro ritrovandoti sempre nella stessa situazione. Chiediti cosa ti rende felice e soddisfatto, soprattutto quali sono i tuoi valori e i tuoi obiettivi sia nel lavoro che nella vita. Questo ti aiuterà a prendere decisioni più consapevoli e mirate.

  1. Scegli il coraggio, ne hai

Le prime volte sarà una grande sfida, poi allenando questa capacità ti verrà più naturale. Il cambiamento può essere spaventoso, già lo abbiamo detto, ma è importante ricordare che è spaventosa anche una vita di insoddisfazione, soprattutto in un periodo storico in cui la pensione arriva sempre più tardi e gli anni da passare a lavoro aumentano. Non è altrettanto spaventoso fare un lavoro che non ti fa star bene per decine e decine di anni? 

  1. Crea un piano d’azione 

Una volta che hai chiari tuoi obiettivi, crea un piano d’azione dettagliato per raggiungerli. Molte persone sostengono di non poterlo fare perché non sanno cosa vogliono , ma è solo perché non hanno mai riflettuto seriamente e consapevolmente per capirlo. Identifica i passaggi specifici che devi compiere e le risorse di cui hai bisogno per realizzare il tuo piano. Mantienilo flessibile però, la vita riserva un sacco di sorprese quando ci mettiamo in moto.

  1. Trova supporto 

Affrontare un cambiamento di lavoro e di carriera da soli può essere difficile. Cerca il supporto di chi lo ha già fatto o di un career coach che possano guidarti e sostenerti lungo il tuo percorso. È importante cercare supporto in chi già ha fatto questo percorso perché amici e parenti, nell’amorevole tentativo di proteggerti, potrebbero metterti dubbi e cercare di farti desistere dal cambiamento. Condividere le tue preoccupazioni e paure con chi le ha già provate e superate prima di te, può alleviarti il peso e darti una prospettiva diversa.

  1. Pratica la gratitudine e la resilienza

Durante il processo di cambiamento di carriera, è importante praticare la gratitudine per ciò che hai e la resilienza nell’affrontare le situazioni che si presenteranno. Può accadere che non tutto andrà come avevi previsto o che lungo il cammino ti accorgerai che vuoi cambiare obiettivo o parte del piano. Ci sta, fa parte del liberarti dai condizionamenti che hai acquisito negli anni. Gratificati per i tuoi successi, anche piccoli,  affronta gli ostacoli con determinazione e ottimismo e usa i fallimenti solo per imparare cosa non devi più fare.

Affrontare la paura di cambiare lavoro può richiede tempo, impegno e coraggio, ma alla fine può portare a una vita professionale ricca e soddisfacente. Ricorda sempre che sei più forte e abile di quanto pensi e che sei perfettamente in grado di affrontare ogni situazione. Sii gentile con te stesso, prenditi il tempo di esplorare con calma i tuoi valori, talenti e le tue vocazioni. Fallirai nonostante il piano e dovrai fare un altro tentativo? Può darsi, non c’è modo di saperlo prima e va benissimo così. Sii aperto alle opportunità che si presenteranno lungo il tuo percorso, coglile a arriverai a destinazione.

Clicca qui e fai il test

Torna in alto